SFUMATURE DI VERDE: SHAKIN STEVENS HOUSE - MATT GIBSON Architecture - Melbourn (AUSTRALIA)

Lo studio MATT GIBSON Architecture ha realizzato questa splendida villa immersa completamente nel verde a Melbourn, in Australia, fornendo un chiaro esempio di architettura in continuita' con l'ambiente esterno, dove non ci sono limiti nella fluidita' dello spazio.
La casa, disposta su tre livelli, propone un uso convincente di materiali e tecniche costruttive che la rendono oltre che un ottimo esercizio di architettura, un oggetto funzionale e prefettamente in linea con le aspirazioni e le necessita' del committente.


Strutturalmente e' composta da tre cubi bianchi che sembrano essersi adagiati sul prato verde e comunicare con il contesto, con grandi aperture scorrevoli  disposte sul perimetro della casa permettono alla luce e all'aria di pervadere tutti gli spazi interni con una soluzione di continuita'.

In accordo con le esigenze della commitenza gli spazi sono stati realizzati all white con una nota di colore predominante che distingue funzionalmente le zone da esso caratterizzate; la scelta del verde diventa quasi una marcatura forzata in linea con il giardino esterno che viene abbracciato negli spazi interni che a loro volta ne diventano parte integrante.

L'elemento unificatore del bianco riesce ad omogeneizzare gli spazi, creando un' armonia evidente tra elementi della tradizione, come il fronte su strada della casa in perfetto stile vittoriano, e forme contemporanee come i volumi cubici posti sul retro; l'architetto riesce perfettamente a mettere in dialogo la struttura preesistente con quella realizzata ex-novo.









Lo studio lavora perfettamente in linea con i principi ESD (Architettura Eco-sostenibile) per cui adotta una serie di accortezze progettuali come il preservare la struttura pre-esistente, porre attenzione all'orientamento e alla configurazione dei nuovi spazi costruiti, applicazione di sistemi di schermatura solare, di controllo della massa termica e regolazione della temperatura passiva attraverso la misurazione dei valori R (resistenza termica) degli elementi strutturali; vengono utilizzati materiali e tecniche costruttive (nonche' logistiche) a basso impatto ambientale.
Vengono utilizzati pavimenti in legno e sistemi di raccolta delle acque refluee che servono poi per l'irrigazione del giardino.

La distribuzione interna e' articolata in maniera tale da fornire il massimo della flessibilita' nella distribuzione e nell'uso degli spazi ottenendo nel complesso uno spazio fruibile da tipologie differenti di utenti anche contemporaneamente.















1 commenti:

Đào Quân ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | cheap international calls