D&G SHOWROOM HAUTE COUTURE --- +ARCH STUDIO (Fresa, Fuenmayor, Garbellini, Tricario) - Via Broggi (Milano - ITALY)


L’isolato e’ originariamente costituito da un lato da una una palazzina dei primi del ‘900, su quattro livelli poi completamente ristrutturata e destinata ad ospitare gli uffici e le sale riunioni e dall'altro un edificio degli anni ’60, cinque piani piu' due sotteranei, che e' stato destinato ad ospitare lo showroom, gli ambienti di rappresentanza ed uno splendido ristorante all'ultimo livello.

Il magistrale lavoro del giovane studio milanese +ARCH composto da Francesco Fresa, German Fuenmayor, Gino Garbellini e Monica Tricario, che ha curato sia le strutture che l’interior design, ha saputo creare un progetto in soli sei mesi (termine fissato dalla committenza) che si e' inserito   in questo dissonante contesto in maniera straordinaria attraverso la realizzazione di una grande scatola luminosa ( sovrastata da un volume a “T” all’ultimo livello che delimita le grandi terrazze  proprio ad uso del ristorante) e dalla messa a nuovo della palazzina di inizio '900 che e' stata reintonacata e ridipinta in maniera tale da farla entrare in connubio con l'edificio piu' recente.

Su richiesta della committenza i due edifici sono stati collegati da una terza struttura che fa da cerniera tra le preesistenze e si trova nella corte interna, luogo deputato a contenere le scale e che si affaccia infatti sul grande e coreografico cortile interno con larghe fasce oblique poste in facciata e realizzate in lamiera grezza.

Il cortile contiene un giardino di terra modellata e sentieri con ciottoli bianchi, che costituiscono la copertura dei parcheggi interrati; strutturalmente si richiedeva la compresenza di piu' livelli da cui l'idea di modellare il terreno con piccole bolle artificiali di terra.





Nella ristrutturazione dell'edificio anni '60, che presentava una struttura in c.a. abbastanza standard (solette interpiano da 30 cm. e altezze dei piani a 2.70 mt.), si e' fatta una scelta impiantistica molto semplice ma geniale allo stesso tempo, ossia quella di far scorrere tutti gli impianti (eccetto quello elettrico sistemato sotto la pavimentazione) lungo il perimetro dell'edificio, in particolare tra lo scheletro della struttura esistente e la pelle in vetro strutturale montata esternamente.



L'involucro esterno si presenta come una struttura autoportante, basata sull'utilizzo di montanti verticali in vetro scatolare (5x30 cm.) e traversi in acciaio. 


La facciata esterna cosi' ottenuta, sembra il risultato della cristallizazione di un luminossissimo velo il cui effetto e’ dato proprio dall’uso di queste grandi vetrate intramezzate dai montanti verticali  in vetro opalino; la trama che viene ricretata scandisce in maniera precisa gli spazi della facciata rimarcandone le originali fasce marcapiano.
Una volta illuminato, grazie alle vetrate e alle lamelle di vetro opalino, l’edificio sembra una grande scatola di ghiaccio, fonte di luce pura.

Anche questo edificio sembra cucito da un abile sarto e la tessitura della facciata richiama quella di un abito di organza tutto plissettato.





Questa nuova sede nata dalla collaborazione tra i due stilisti milanesi Domenico Dolce e Stefano Gabbana e lo studio +ARCH, a differenza della sede del Metropol di Viale Piave (Milano),  lo stile total black viene sostituito da una omogeneita’ di bianco per cui pavimenti e le pareti sono completamente rivestite di grandi lastre di pietra bianca namibia.

Questa sede ospita gli spazi vetrina dei prodotti firmati D&G, gli uffici, il ristorante e le sale di rappresentanza; le vetrate perimetrali bianco latte creano un’atmosfera ovattata colorata dagli arredi di Ron Arad.
La reception, con tavoli e desk sono della serie B.O.O.P. in alluminio soffiato e lucidato tranne che sulle porzioni di appoggio, che si accostano divinamente ai divani modulari in schiuma espansa Misfits in tessuto arancione brillante.
Le sale di rappresentanza al piano superiore sono impreziosiste da lampade a sospensione a forma di bolle della Flos che riflettono fasci di luce intense sui grandi tavoli delle sale riunione laccati.













1 commenti:

Đào Quân ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | cheap international calls