ERMENEGILDO ZEGNA HEAD QUARTERS: ANTONIO CITTERIO & PATRICIA VIEL STUDIO - BERETTA ASSOCIATI STUDIO - Milano (ITALY)

Con questo straordinario progetto Antonio Citterio e Patricia Viel, in collaborazione con lo studio di architettura Beretta, hanno voluto proporre per la nuova sede corporate di Ermenegildo Zegna una re-interpretazione di spazi industriali esistenti e risalenti per alcune porzioni ai primi anni del '900.

Il complesso si inserisce in un'area di circa 20.000mq. e occupa la location della ex fabbrica Riva Calzoni (fondata nel 1889), sostituendone completamente la volumetria e reinventando gli spazi interni che vengono messi in dialogo con elementi tipici dell'architettura industriale come la copertura a shed, che viene riproposta  ridisegnandone tuttavia la caratura formale; come un diamante prezioso, infatti, l'edificio progettato dallo studio Citterio&Viel si inserisce in maniera straordinaria in un contesto di edifici, prevalentamente legati al settore della moda, il cui carattere rimane quanto mai anonimo e sicuramente legato ai caratteri tipologici prevalenti della zona.


Nell'impossibilita' di mantenere la maglia strutturale esistente, i volumi sono stati ripensati e sostituiti interamente con l'aggiunta di due piani interrati.
Saldamente stretto in una morsa di piccole corti interne, l'affaccio su strada del complesso viene assicurato grazie ad una manica vetrata che si allunga sul fronte strada, quasi invitando l'osservatore che quotidianamente,come me, ci passeggia davanti ad entrare e ad ammirare gli straordinari tagli di luce che creano un'atmosfera surreale e l'infinita serie di passerelle e ballatoi che impreziosiscono tutta la struttura, intrecciandosi con i pregiati tessuti del gruppo Zegna che vengono esposti nei tanti showroom corner.










La porzione di edificio che trova affaccio su strada si apre poi internamente con un cortile -  terrazzo che e' elemento che fa trade union tra l'edificio destinato agli uffici e gli spazi destinati agli showroom. Nella parte basamentale dell'edificio viene invece sistemato uno spazio destinato a alle presentazioni delle collezioni del gruppo che assume tutte le valenze di un vero e proprio teatro.








Soffermandosi ad ossservare dalle piu' svariate angolazioni esterne l'edificio, si ha la sensazione che questa lucente struttura trasparente sia un soffio di vento leggero tra la concretezza del suo circostante; pareti riflettenti che sembrano far perdere i confini e i limiti della struttura in quanto tale, donandogli uno straordinario effetto di leggerezza quasi diafano.







Pictures by: Leo Torri

1 commenti:

Đào Quân ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | cheap international calls