RETHINK ATHENS COMPETITION:Un progetto urbanistico per far ripartire la Grecia

Il 28 febbraio e' stato reso pubblico il risultato del concorso indetto dal Centro Culturale Onassis "RETHINK ATHENS"; a tre anni ormai dall'inizio della crisi economica piu' nera che la Grecia abbia mai vissuto, si prova a far ripartire il paese, grazie anche alla cospicua distribuzione di fondi da parte della UE e dal FMI, attraverso un progetto di riqualificazione urbanistica del centro della citta'.

Il concorso e' stato vinto dallo studio olandese OKRA con il progetto "One step beyond" (traduzione: "Un passo Oltre") in collaborazione con gli architetti greci di Studio 75 ed interessera' due piazze (Omonia e Dikaiosynis) collegate da quella che diventera' una grande boulevard ossia il viale centrale di Panepistimiou.

Gli obiettivi del progetto di riqualificazione urbanistica sono molteplici: come priorita' principale lo studio OKRA ha pensato al connubio tra  un sistema di vuoti e pieni da un lato e dall'altro all'inserimento di isole di verde pubblico in maniera sistematica ed omogenea.

L'inserimento sistematico del verde nel cuore della citta' servira' nel corso dei prossimi anni ad abbassare gradualmente il calore urbano aumentandone conseguentemente il comfort termico, grazie anche all'inserimento di tetti e facciate verdi, pavimentazioni fredde, pensiline e spazi coperti che offriranno ombra e riparo.

Accanto a questi sistemi di controllo dell'inquinamento atmosferico, saranno anche adottati nuovi sistemi di raccolta e ridistribuzione dell'acqua, utilizzando bacini sotteranei e sistemi a tetto per le acque reflue, facendole rimanere nella zona contribuendo cosi' ancora una volta alla diminuzione del riscaldamento. Il disegno urbano viene pensato come una grande maglia di sistemi che ricollegano il centro metropolitano con le colline verdeggianti circostanti e poeticamente il sistema di convogliamento delle acque riporta il pensiero al fiume sotterraneo Eridanos.

Grazie a questo  stimato netto miglioramento del comfort ambientale, si e' anche pensato all'inserimento del "Teatro mille camere", un sistema di spazi chiusi e aperti che ospiteranno gli eventi piu' importanti della citta' legati all'arte, alla scienza e alla filosofia,riportando gli ateniesi nel centro della citta', grazie anche al ripensamento alla mobilita' veicolare che allontanera' dal centro cittadino le auto, restituendo l'Agora',nella sua simbologia piu' classica di spazio aperto destinato all'assemblea della comunita', venga restituito ai cittadini.

















0 commenti:

Posta un commento

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | cheap international calls