GREEN HOME DESIGN: "COLTIVARE UNA CASA" - Cibicworkshop (Milano)

La quinta edizione del MADE Expo, conclusasi a Milano nel quartiere fieristico di Rho Fiera il 20 Ottobre 2012, e' stata incentrata quest'anno sul tema della sostenibilita' e delle costruzioni green, declinato sia in termini di sfruttamento delle energie rinnovabili sia sotto il profilo dell'innovazione tecnologica; il tutto applicato sia per costruire il nuovo che per ristrutturare e riqualificare il patrimonio esistente.
All'interno del percorso fieristico e' stata predisposta un'area di circa 1400 mq. che ha ospitato il "GREEN HOME DESIGN", una mostra espositiva arricchita da una serie di convegni sul tema dell'Abitare il presente per preservare il futuro.
Nell'ambito di questo evento e' stata rimarcata in maniera sempre piu' concreta l'importanza data all'utilizzo del legno e dei materiali naturali come elementi di costruzione, considerato anche l'elevato numero di espositori e aziende specializzate nella costruzione di edifici in legno, ma anche dagli esempi e dai prototipi esposti in vari settori della kermesse.
GREEN HOME DESIGN ospita quindi 5 installazioni espositive in scala 1:1 divise in quattro case ed un asilo; dopo l’edizione 2011 incentrata sul tema del Social Home Design, quest'anno le linee guida del progetto green house sono incentrate allo sviluppo di edifici ecologici e sostenibili, oltre che tecnologicamente avanzati.
Tra le quattro tipologie residenziali presentate, di cui una impreziosita da una parete verticale vegetale, creata in collaborazione con Hydroplants, emerge per la sua unicita'  il progetto realizzato dall'architetto Aldo Cibic, in collaborazione con Tommaso Cora' e Michele Cecchetto, di una vera abitazione biocompatibile ad emissioni zero in legno, calce e canapa di 70 mq.
La ricerca sperimentale condotta da Cibic in questi anni sulle linee guida dell'uso di sistemi di costruzione con materiali a bassa impronta ecologica, ha portato alla realizzazione di "Coltivare una casa", così si chiama il progetto, che utilizza una modalità costruttiva contemporanea anche se con materiali tradizionali come la canapa che appartiene alla nostra cultura contadina ed e' nota per le sue elevate prestazioni energetiche.
Il concept progettuale e' quello di  intrecciare nuove economie del territorio con le aggiornate  richieste di performance energetiche e ambientali delle costruzioni.


























































































































































Il progetto nasce dalla collaborazione di "Cibicworkshop" con l'azienda lecchese "EQUILIBRIUM" che ha investito nel Biomattone in Natural Beton.
Rifiniture grezze ma confortevoli, colori caldi e piacevoli, queste le caratteristiche che hanno i mattoni biologici che sono ottenuti dalla combinazione di truciolato vegetale di canapa, mischiato ad un legante a base di calce idrata; il risultato è un elemento altamente traspirante e naturale, che permette varie possibilità di applicazione, che spaziano dall’isolamento del tetto, ai vespai, fino alle murature di tamponamento e ai tavolati interni di un immobile, offrendo così massimo benessere e comfort interno per chi vi abita (parete con36 cm di spessore, U= 0,15).
Vediamo in dettaglio quali sono stati gli INTERVENTI compiuti per realizzare questo progetto, risultato del lavoro del team guidato dall'architetto Aldo Cibic:

 RIDUZIONE DELLE DISPERSIONI
  • INVOLUCRO AD ALTA EFFICIENZA
Modulo A - Ottenuto attraverso l'utilizzo di una struttura in muratura di  calce e canapa con montanti in legno - Tetto giardino

Modulo B - Struttura portante in acciaio con laterizio porizzato montato a secco e precompresso
  • SERRAMENTI A TAGLIO TERMICO
Infissi Therma 80 a taglio termico con vetro camera basso emissivo  
  • FILTRO SOLARE
Pellicola SB341EXSR installata su vetro camera con riduzione della trasmittanza termica di c.ca il 40% e di radiazioni energetiche di c.ca l'80%.
Tenda per ombreggiamento con Tessuto Aquastop
 
RIDUZIONE DEI CONSUMI

  • Tetto giardino
  • Pompa di calore
  • Vntilazione forzata
  • Riscaldamento pannelli radianti
  • Filtro solare
  • Domotica
  • Stazione ricarica veicoli
AUTO PRODUZIONE DI ENERGIA

  • FOTOVOLTAICO - Impianto su copertura piana, n. 16 pannelli installati, tilt 25' azimuth O - Produzione 4kWh
  • SOLARE TERMICO - N.2 pannelli installati per produzione di acqua calda sanitaria ed integrazione del riscaldamento a pannelli radianti installato.
  • EOLICO - Fonte di energia utilizzabile solo nell'ipotesi che il progetto "Coltivare una Casa" sia installato a Foggia.
 BENEFICI
  •  ALTO RENDIMENTO FINANZIARIO DELL'INVESTIMENTO
  • INCREMENTO DEL VALORE IMMOBILIARE DEL FABBRICATO
  • RIDUZIONE DELL'80% DELLE SPESE PER IL RISCALDAMENTO
  • RIDUZIONE DEL 70% DELLE EMISSIONI DI CO2/anno
  • RISPARMIO DI 14.9 BARILI DI PETROLIO
Workshop Cibic Aldo ARCHITETTO
(Edizione in formato .pdf del progetto del team dell'arch. Aldo Cibic)

1 commenti:

Đào Quân ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | cheap international calls