L'APPETITO VIEN SCRIVENDO - "ALLA LETTERA" Pizzeria omaggio alla tipografia - YET/MATILDE STUDIO - Torino (ITALY)

Inauguarata solo pochi giorni fa, la pizzeria "Alla lettera" non e' semplicemente un luogo di incontro dove ritrovarsi per gustare una buona pizza in uno dei luoghi storici della vecchia Torino, Piazza Bodoni, ma si presenta come una perfetta commistione tra cultura storica e buona cucina tradizionale.

Ubicata nella famosa piazza del conservatorio "Giuseppe Verdi", intitolata al famoso al tipografo e stampatore saluzzese Giambattista Bodoni (1740 - 1813), noto alla maggiorparte dei grafici per aver inventato e diffuso i caratteri "Bodoni" ancora oggi utilizzati.

Il progetto e' stato interamente affidato ai talentuosi giovani dello studio yet/matilde che sono riusciti a portare la tipografia all'interno del centro di Torino senza privarla del suo carattere naturale, ma mantenendone le originarie suggestioni. 







 Cosi' come sottolineano dal team del yet/matilde studio:
"La cucina e la grafica sono due mondi con dinamiche progettuali accomunabili, in cui vive la commistione tra sensi e necessità. Proprio da questo parallelismo nasce il tema allestitivo del locale, l’utilizzo dell’ingrediente carattere tipografico in qualunque sua forma grafica o fisica, attraverso la realizzazione di elementi ex-novo o il riutilizzo di elementi preesistenti. Del resto in un momento in cui l'editoria abusa della cultura del cibo per vendere, perché una pizzeria non può utilizzare il linguaggio editoriale per connottare i propri spazi?
Il progetto d’immagine, che ha il compito di presentare ed introdurre l’intero progetto, utilizza il carattere Bodoni nel suo logotipo, ed introduce il tema allestitivo nel logo, attraverso l’utilizzo di “O” di famiglie diverse, a rappresentare il prodotto principale dell’attività, la pizza. Perché ogni pizza è simile a tutte le altre, ma sempre differente, perché realizzata artigianalmente.
Il menù è pensato come un vero e proprio quotidiano; le divise del personale, curate dallo stilista Antonio Rizza, prendono spunto da quelle dei tipografi che utilizzavano i caratteri mobili, con tanto di coprimaniche."















Alla Lettera però non è solo un omaggio al passato ma anche un “laboratorio” rivolto ai giovani e al futuro. Ogni sala, difatti, ospita installazioni artistiche di alcune delle personalità/studi più importanti della creatività torinese: Sergio Cascavilla, Borromeo & De Silva, ToDo, Bellissimo and the Beast, /LAM, UndesignCivico13.



1 commenti:

Đào Quân ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | cheap international calls