INFOPOINT EXPO 2015 - SCANDURRA STUDIO - Piazza Cairoli - Milano (ITALY)

E' stato scelto alla fine di Marzo in Triennale il progetto vincitore del concorso indetto per la realizzazione dell'Infopoint EXPO 2013 da realizzarsiin Piazzale Cairoli (Via Beltrami) a Milano; ad aggiudicarsi la vittoria su 25 studi in gara e' stato il team di SCANDURRA STUDIO con l'installazione dal titolo Expo Gate che e' stata premiata sopratutto per l'armonia con la quale si sposa con la monumentalita' del Castello Sforzesco.

Il concept dell'info point dell'esposizione universale di Milano del 2015 e' proprio quella di creare il primo punto di accesso, il primo gate a questo evento che aprira' nuove opportunita' sullo sfondo del tema "Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita".

L'infopoint nasce come punto di incontro, di partecipazione agli eventi e di diffusione del calendario eventi della manifestazione internazionale.

La giuria composta da Claudio De Albertis, Presidente della Triennale di Milano, Alberto Artioli, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici, Ferruccio de Bortoli, Direttore del Corriere della Sera, Elio Fiorucci, Stilista, Vittorio Gregotti, Architetto, Daniela Volpi, Presidente dell'Ordine degli Architetti di Milano, e Giuseppe Sala, Amministratore Delegato Expo 2015 spa, si e' cosi' espressa: «Leggeri e trasparenti, i padiglioni si inseriscono nel tessuto urbano in modo discreto trasmettendo un alto valore simbolico, rispettando il canocchiale visivo Castello Sforzesco-Cordusio e ricomponendo lo spazio pubblico in modo vitale. Il sistema costruttivo proposto, che usa tecnologie elementari - ha spiegato la giuria nelle motivazioni - è relativamente semplice ed è interessante sia dal punto di vista della sostenibilità sia da quello dell'economia e della rapidità della sua realizzazione»

Il progetto, come conferma lo stesso architetto Alessandro SCANDURRA si ripropone di confermare l'impianto urbano ottocentesco, manifestandosi attraverso un padiglione-installazione temporaneo che e' costituito da una piazza centrale e da due padiglioni satelliti laterali, proprio come il tessuto urbano della citta' e' composto, ossia una serie di edifici, di piccole architetture, che si impongono attraverso un sistema puntiforme per la loro monumentalita' e collegate tra di loro da un ordinato ed organico sistema assiale di spazi pubblici.


Il progetto e' stato anche premiato per il suo carattere sostenibile e per la rapidita' dei del sistema di realizzazione; il sistema costruttivo proposto e' molto elementare e sopratutto leggero e si presta molto bene all'installazione esterna di tutti i tipi di comunicazione pubblicitaria relativi all'evento, mentre internamente tutte le attivita' sono separate dallo spazio pubblico da grandi vetrate che ne lasciano traguardare i contenuti dall'esterno, quasi come invito a partecipare alle attivita' stesse.




1 commenti:

Đào Quân ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | cheap international calls